www.alpacarossago.org

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • Non è pet therapy

    "a Cascina Rossago non c’è

    pet therapy, si allevano animali,

    si sta con loro.."

     


  • L'alpaca 'Cicerone'
    " nel 2004 il primo
    alpaca, di nome
    'Cicerone'.
    Oggi l'allevamento è composto da 19 capi"


  • Alpaca Cascina Rossago
    " l'unico allevamento di alpaca gestito da
    persone affette da autismo"





Home LAVORO
Perché l'allevamento PDF Stampa E-mail

L’ attività di stalla e di allevamento degli animali è centrale a Cascina Rossago: la presenza degli animali e le attività di accudimento caratterizzano in senso forte l’impostazione riabilitativa di questa farm community.

Pulire gli animali, dare loro da bere e da mangiare, prendersi cura di loro rappresenta un primo passo per uscire dalla posizione egocentrata che caratterizza l’autismo.  

Inoltre l'attività della stalla è caratterizzata da una scansione quotidiana: la cura degli animali, la loro alimentazione e pulizia devono essere regolari e non possono essere rimandati. Questa scansione contribuisce a dare una valenza di "lavoro vero" alle attività svolte.

"La stalla, l’allevamento e la cura degli animali sono elementi organizzativi

molto importanti e stabili della vita della comunità: intorno alla stalla

(che richiede un accudimento continuativo tutto l’anno) 

si sono sviluppate alcune delle più riuscite attività abilitative."

 

 

Un principio fondamentale di Cascina Rossago è la strutturazione costante delle attività e degli interventi, che sono organizzati su tutto l’arco della vita di comunità: la cura quotidiana di sé, il lavoro, le attività ludiche, cognitive o espressive.

Tutti i programmi sono commisurati sulle abilità e sulle caratteristiche dei singoli ospiti.

 

L’organizzazione delle giornate situa le attività di lavoro al mattino: stalla, orto, laboratori di falegnameria, ceramica, pasticceria, ecc.  

 

" ..la forte strutturazione e progettualità della vita e delle attività non solo non è in contrasto con l’attenzione verso gli aspetti di crescita personologica, ma ne è una premessa necessaria. Essa è indispensabile in qualsiasi
contesto che ospiti persone autistiche."

 
Chiudi
Il 10 gennaio 2009 è nato l'ultimo alpaca
del nostro allevamento: Germano

L'ULTIMO NATO